Ultima modifica: 15 ottobre 2016

Elettronica serale

ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA
– articolazione Elettronica
CORSO SERALE ISTRUZIONE PER ADULTI ISTRUZIONE PER ADULTI

I profondi cambiamenti determinatisi nella società contemporanea richiedono che anche il sistema formativo si trasformi, passando da una struttura rigida ad una più decentrata e flessibile, che risponda altresì ai bisogni di utenze particolari come coloro che intendono rientrare nel sistema formativo; essi infatti spesso non trovano risposta adeguata ai loro bisogni perché la struttura dei corsi serali propone modelli e metodologie identici a quelli previsti per l’utenza diurna. A ciò in molti paesi stranieri è già stata data risposta: la stessa Unione Europea ha emanato direttive che tendono a focalizzare l’attenzione degli Stati membri sulla necessità di organizzare forme di intervento per il recupero delle carenze nella formazione di base, la riconversione professionale e l’educazione permanente. Anche in Italia, in risposta a queste nuove esigenze, sono state attuate, nell’ambito della Direzione Generale per l’Istruzione Tecnica, esperienze volte a offrire occasioni di promozione socio-culturale, a stimolare la ripresa degli studi e a migliorare l’inserimento nel mondo del lavoro. A questo scopo il nostro istituto prevede la realizzazione di percorsi formativi serali rivolti a studenti adulti e lavoratori, in accordo di rete con il Centro provinciale di istruzione per adulti (CPIA) di Pavia CORSO SERALE

Il corso si svolge in orario serale e ha le seguenti caratteristiche:

 riduzione dell’orario settimanale di lezione;
 riconoscimento di crediti formativi formali ed informali;
 metodologie didattiche tendenti a valorizzare le esperienze culturali e professionali degli studenti.
 didattica per competenze

L’iniziativa si caratterizza per la sua differenza con i curricoli istituzionali, tanto da connotarsi come vera e propria “seconda via” all’istruzione come previsto dal DPR 263/2012.
Il sistema formativo degli adulti, infatti, deve assolvere due funzioni:
 qualificare giovani e adulti privi di professionalità aggiornata per i quali la licenza media non costituisce più una garanzia dall’emarginazione culturale e/o lavorativa;
 consentire la riconversione professionale di adulti già inseriti in ambito lavorativo che vogliano ripensare o debbano ricomporre la propria identità professionale.

L’idea forza di questo progetto consiste, quindi, in un percorso flessibile che valorizzi l’esperienza di cui sono portatori gli studenti e che si fonda sia sull’approccio al sapere in età adulta sia sull’integrazione di competenze in genere separate come quelle relative alla cultura generale e alla formazione professionale.

Caratteristiche strutturali I corsi sono così caratterizzati:
a) PRIMO PERIODO DIDATTICO: è finalizzato all’acquisizione della certificazione necessaria per l’ammissione al secondo biennio dei percorsi degli istituti tecnici o professionali, in relazione all’indirizzo scelto dallo studente. Tale periodo si riferisce alle conoscenze, abilità e competenze previste per il primo biennio dai corrispondenti ordinamenti degli istituti tecnici o professionali con riferimento alle singole aree di indirizzo
b) SECONDO PERIODO DIDATTICO: è finalizzato all’acquisizione della certificazione necessaria per l’ammissione all’ultimo anno dei percorsi degli istituti tecnici o professionali, in relazione all’indirizzo scelto dallo studente. Tale periodo si riferisce alle conoscenze, abilità e competenze previste per il secondo biennio dai corrispondenti ordinamenti degli istituti tecnici o professionali con riferimento alle singole aree di indirizzo
c) TERZO PERIODO DIDATTICO: è finalizzato all’acquisizione del diploma di istruzione tecnica o professionale, in relazione all’indirizzo scelto dallo studente. Tale periodo si riferisce alle conoscenze, abilità e competenze previste per l’ultimo anno dai corrispondenti ordinamenti degli istituti tecnici o professionali con riferimento alle singole aree di indirizzo

quadro-orario-serale